Wydr: app per gli amanti dell’arte

app amanti arte

Una nuova app per cellulare fatta su misura per gli artisti in cerca di contatti? Adesso esiste. Si chiama Wydr ed è stata creata da due sviluppatori svizzeri, Matthias Dorner e Timo Hahn, intenzionati a dar vita a un vero e proprio social – alla maniera di Tinder per intenderci – per tutti quegli artisti emergenti in cerca di maggiore visibilità, di nuove amicizie o semplicemente di un giudizio.

Con Wydr basta davvero poco infatti per essere giudicati dagli altri utenti, non serve altro che scorrere il dito a destra o a sinistra sullo schermo. Quando il dito scorre verso destra si esprime un giudizio positivo sull’immagine postata, se invece si va a sinistra allora significa che l’opera non è piaciuta.

Ovviamente saranno gli stessi autori a pubblicare sul portale le loro opere, il cui prezzo sarà poi stabilito in proporzione alla popolarità che acquisirà l’immagine in rete.

Wydr si presenta proprio come un’app per gli amanti dell’arte. Sono proprio i suoi ideatori a spiegarlo: “Rendere democratico il mercato dell’arte, dando agli utenti la possibilità di esprimere facilmente la propria opinione, costruire gallerie personalizzate e comprare l’arte che amano, questo il nostro fine principale.

La maggior parte della gente è stanca di manifesti culturali preposti e non sopportano più il modo discriminatorio con i quali vengono trattati nelle gallerie classiche se non si è abbastanza facoltosi per potersi permettere opere esclusive.

Per questo Wydr è una piattaforma aperta. Non vogliamo metterci nei panni del curatore capace di dire sempre quale sia l’opera giusta o meno: alla fine, l’arte è quello che ti piace”.

In pochi mesi l’applicazione ha raccolto ben 50mila utenti e migliaia di opere all’interno della sua galleria virtuale, inaugurando un modo totalmente nuovo di interagire con l’arte, dando agli artisti l’opportunità di curare da soli, senza intermediari, la propria mostra, senza dover allestire locali.

Le opere sono inoltre alla portata di tutti coloro che intendono acquistarle, partendo da un minimo di 50 € e fino ad un massimo di 2.500 €, con una media di 400 €. “I nostri clienti amano essere originali, senza spendere una fortuna come in una galleria d’arteWydr non è un posto solo per il collezionisti, ma anche e soprattutto per l’appassionato d’arte casuale”, ha spiegato Matthias Dörner, scontrandosi però con l’opinione dei critici, che non sono d’accordo con questo tipo di arte fai da te, priva di consigli da parte di esperti.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.